MONOPOLI QUANDO GLI ACCORPAMENTI ?

  Il giorno 18 luglio, presso la sede di Piazza Mastai  Direzione Regionale,  si è svolto un importante incontro, durante il quale il Direttore Regionale Roberta de Robertis ha messo in evidenza che  il personale attualmente in servizio presso l’Agenzia dei Monopoli verrà suddiviso in tre gruppi :
il primo rimarrà presso la sede di Piazza Mastai, dove saranno trasferite le competenze del contenzioso;
il secondo presso l’attuale Direzione Regionale di via dei 4 Cantoni;
il terzo e ultimo presso la sede di Porto Fluviale sede dell’UDM Roma1.


Durante la riunione, questa Organizzazione, ha ribadito la necessità di procedere alla stesura di un accordo in merito alla mobilità Regionale – richiesta già reiterata in precedenti riunioni.
Il Direttore Regionale ha evidenziato come i colleghi – facenti funzioni proprie dei Monopoli e attualmente in carico presso la sede di piazza Mastai  abbiano un proprio carico  di lavoro, nello specifico: Ufficio Tabacchi, Ufficio Giochi, Sale Bingo, ecc. In merito si segnala che attualmente le verifiche svolte nel settore giochi slot ammontano a circa 2900 equivalente al 60% circa dell’intero totale, il restante 40% – ovvero circa 1200 verifiche –  erano affidate in convenzione alla Siae .
A questo punto ci chiediamo se sarà così anche in futuro … oppure sarà disdettata la convenzione????.
E, nel caso, quali saranno i carichi di lavoro???  
Nel frattempo si discute di un modello da compilare da parte dei dipendenti … cosiddetto desiderata .. grazie al quale l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli costruirà dotazione organica e carichi di lavoro dei costituendi UDM della Direzione Interregionale. Si è partiti da un modello, presentato a inizio mese dal Direttore Regionale nel quale il dipendente sottoscriveva il suo desiderio di muoversi da un ufficio all’altro (senza sapere cosa andava effettivamente a fare e con chi .. al buio totale). Poi, nell’ultimo incontro tenutosi presso la sede dei Monopoli del 18 us si è passati – con il consenso delle altre OOSS – a un modello con l’indicazione di nome e cognome ma senza sottoscrizione.
Bene. Noi siamo contrari a questi modelli … Noi vogliamo la MOBILITA’. Quella vera. Quella costruita su uffici certi, con carichi di lavoro e dotazioni organiche certe. Ma soprattutto con indirizzo sicuro e non determinato da cosa i dipendenti scrivono su un foglio in bianco. E’ sin dal 4 luglio, giorno della prima riunione presso la Direzione Interregionale, che questa Organizzazione Sindacale lo dice e continua a dirlo con sempre più forza in ogni riunione. Siamo completamente in disaccordo con questo modo di dialogare con i lavoratori. I sondaggi non sono mai un buon viatico per il futuro dei dipendenti. Noi vogliamo un accordo sindacale con modalità, criteri, sedi, numeri e tutto quello che serve a garantire i lavoratori.
BASTA CON I GIRI DI PAROLE … VOGLIAMO I FATTI!!!!!
 
                                                                              Coordinamento Regionale Dogane e Monopoli               
                                                                                    Gioacchino Langella – Fabio Ferrarini  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.