Direzione Regionale per la Lombardia, incontro del 07.08.2018

Nella giornata di ieri si è tenuta presso, la Direzione Regionale per la Lombardia, un incontro sindacale con il seguente ordine del giorno:

  1. la riorganizzazione dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, su base regionale.

Il Direttore Regionale, ha introdotto le poche informazioni, ad oggi disponibili, inerenti l’imminente riorganizzazione dell’Amministrazione ed, in particolar modo, gli effetti che la stessa avrà sugli Uffici della regione Lombardia.

Molte ancora le incertezze, dalle modalità di gestione del Contenzioso (DRD/Uffici) alle articolazioni interne degli uffici territoriali che potrebbero anche non essere uguali per ogni singolo Ufficio.

Uno dei pochi dati certi è il provvedimento, emanato il 17 luglio scorso, con il quale il Direttore dell’Agenzia ha stabilito l’articolazione degli Uffici locali della Lombardia. Già dalla disamina di tale documento sono emerse, in riunione, non poche perplessità circa l’impiego del personale, le risorse e le strutture con le quali si dovrà far fronte al nuovo impegno che coinvolgerà tutti i lavoratori.

Evidenti sono le “trasformazioni” di non poco conto che andranno ad attuarsi, da Mantova a Varese, a Malpensa a Linate e ad altri Uffici, soprattutto in ragione anche del fatto che diverse S.O.T. verranno “chiuse” per essere incorporate in nuove sedi e, fra queste, anche la S.O.T. di Chiasso Internazionale!

Le logiche e motivazioni che sottendono alla volontà di “abdicare”, per talune sedi, resta al momento confinata in scelte che, come al solito, l’Amministrazione considera senza valutare con la dovuta attenzione la ricaduta delle medesime sulla vita professionale e non solo dei lavoratori.

Altra informazione di non poco conto è quella relativa ai colleghi provenienti dai Monopoli, che risultano essere un numero inadeguato quando non addirittura inesistente per talune province della Lombardia.

L’Amministrazione vede tutto questo come una “sfida” da raccogliere, per una maggiore professionalizzazione e crescita del personale.

Confintesa FP ha ribadito che, nonostante i lusinghieri e mirabolanti proclami, sarebbe il caso di non ripetere il triste e mortificante “gioco del cerino” cui vengono puntualmente sottoposti i lavoratori ogni volta che si attivano riforme così importanti e delicate che meriterebbero di essere prima pensate, vagliate e approfondite con la dovuta attenzione e rispetto delle esigenze dei lavoratori e successivamente attuate. Non il contrario. Un vero ribaltamento logico funzionale.

Come possano Uffici, già oggi in sofferenza atavica di personale, risorse e strutture, far fronte anche alla gestione di una nuova realtà così complessa e articolata è un dubbio che, con il comune buonsenso, ci si chiede.

Sia ben chiaro: i lavoratori dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli non si sono mai sottratti alle esigenze che l’Amministrazione, di volta in volta, ha rappresentato, dando prova di grande responsabilità e professionalità ma Confitesa FP ritiene che tutto questo debba avvenire con le legittime garanzie e la serenità che sono alla base di una vera crescita professionale e di un rinnovato spirito di appartenenza che può essere tale solo se l’Amministrazione si pone accanto al proprio personale e non “partorendo” iniziative il più delle volte decontestualizzate dalla concretezza dei territori e dalle esigenze del personale. A volte si ha l’impressione che i “ vertici “ non abbiano conoscenza e cognizione sulla realtà delle strutture periferiche e territoriali.

A suffragare quanto sopra, il Direttore Regionale ha preannunciato che, dal mese di settembre, verranno organizzati degli incontri con le OO.SS. e le R.S.U. dei vari Uffici territoriali, al fine di poter acquisire le esigenze e difficoltà delle numerose strutture presenti sul territorio lombardo.

Il tempo è davvero poco. Si spera che quella che si propone oggi con l’ambiziosa volontà di una imperdibile occasione per l’Agenzia e il personale non si tramuti nell’ennesima delusione come è stato nel passato.

Ovviamente, Confintesa FP si attiverà a tutti i livelli per rappresentare le necessità e le criticità, non mancando, come al solito, di tenervi aggiornati.

            Roma, 8 Agosto 2018.

 

Il Vice Coordinatore Nazionale Dogane Il Coordinatore Nazionale Dogane
Massimiliano LANCI

Walter MARUSIC

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.