La lotteria delle P.O.

 Presso gli uffici Centrali di via Carucci si è tenuta la riunione prevista per la presentazione, stato di avanzamento e approvazione del bando sulle Posizioni Organizzative. La Direzione ha comunicato di voler destinare una considerevole somma economica alle PO, somma di almeno 300.000 euro superiore rispetto alla precedente attribuzione. Questo, naturalmente, tenendo conto degli incarichi di responsabilità.
Le PO passerebbero dalle 63 della precedente tornata alle previste 119 mentre gli incarichi di responsabilità scendono da 727 a 493. Ancora una volta i fondi propendono verso l’alto in forma verticistica come le POER. Decisamente grave è che, ancora una volta – e questo nonostante le molteplici richieste di questa Organizzazione Sindacale – vengono presentati prospetti che non rispecchiano ne le dotazioni organiche previste ne, tantomeno, quelle attuali. Ancor più grave è l’assoluta mancanza di dati rappresentativi circa i carichi di lavoro delle varie articolazioni. Ci troviamo, di nuovo, con Incarichi di Elevata Responsabilità o Posizioni Organizzative in abbondanza in settori come gli staff di direzione e assoluta carenza di fondi in aree operative di processi lavorativi (AVC;AGT;ANTIFRODE).
Siamo alla fase preliminare, ne siamo consapevoli ma quanto visto con le POER non ci lascia sereni. CONFINTESA FP, negli interventi tenuti nel corso della riunione ha chiesto – con forza – di ricevere dalla Direzione impegnativi di spesa certi e, in particolare, di invertire l’Ordine del Giorno della riunione. Questo in modo da ricevere dati certi in merito ai fondi disponibili per i passaggi di fascia e tra le aree, questo oltre al costo già a conoscenza per lo svuotamento della prima area. L’impegnativo di spesa destinato ai passaggi entro le aree ci è stato detto essere pari a 5 milioni di euro, somma del tutto insufficiente considerato che nella precedente tornata era di 8 milioni di euro e che nel 2018 nessuna procedura è stata attivata. Non ci siamo prestati al teatrino di chi
cercava di aumentare da 9.000 a 12.000 le PO così come non siamo entrati nel merito di quanto dovranno pesare gli incarichi di responsabilità – dato questo secondo noi forse più attinenti alle realtà lavorative. Ci siamo, invece, attenuti a richiedere di inserire fin dalla prossima riunione nell’ordine del giorno i passaggi interni alle aree e l’apertura di un tavolo di confronto sui turni, problematica che vede coinvolti 3000 lavoratori doganali.
Infine – ma solo in ordine temporale nel corso della riunione, le informazioni che riguardano la mobilità con 200 unità di personale che dovranno a breve essere stabilizzate (160 relative ad alcune regioni del centro nord ed altre 40 nelle altre regioni)
Per quanto riguarda il concorso sulle POER che si svolgerà il giorno 5 febbraio a Roma presso la fiera di Roma (zona Fiumicino) l’amministrazione ha comunicato che sono state presentate 1850 domande.

30 gennaio 2019

Coordinamento Nazionale
Marco Bono

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.