Flash n. 5 – Incontro con il Direttore Antonino Maggiore dell’11 marzo.

SENSO DI RESPONSABILITA’ …  A TERMINE!!!!
Nella giornata di ieri si è tenuto un incontro alla presenza del Direttore dell’Agenzia Antonino Maggiore. Già la presenza del vertice dell’Agenzia ci aveva allertati ma non avevamo idea del baratro al quale ci saremmo affacciati. Le problematiche sollevate nella riunione del 4 marzo oggi hanno assunto il loro vero connotato. L’Agenzia ha difficoltà a costituire il fondo 2017 a causa di problemi legati agli aspetti normativi che regolamentano l’afflusso delle somme. In parole povere quella che rischiamo è una decurtazione delle somme attribuite. E’ chiaro che questa è una problematica che, in sé porta già molte soluzioni. Ma è grave che se ne stia discutendo.

Nonostante abbia piena coscienza di ciò il Direttore Maggiore ci ha chiesto ancora alcuni altri giorni per poter meglio approfondire alcune tematiche riguardanti i FPSRUP 2016 e 2017, strettamente legati tra loro ed inscindibili per noi.
Confintesa FP e tutte le OO.SS. presenti al tavolo hanno invitato l’amministrazione a procedere il più speditamente possibile a questi approfondimenti, ritenendo ormai legittimamente esaurita la pazienza mostrata fino ad oggi dai lavoratori dell’Agenzia: le prestazioni ormai rese senza un corrispettivo adeguato stanno minando pesantemente il clima lavorativo.

Ci viene ancora chiesta pazienza e responsabilità, la prima l’abbiamo ormai terminata mentre la seconda l’abbiamo dimostrata più e più volte ma ancora una volta mostreremo senso di responsabilità al fine di meglio tutelare i diritti di tutti i lavoratori. Ciò non toglie che dobbiamo richiamare anche noi questa amministrazione alle sue molteplici responsabilità disattese. E lo dichiariamo senza remore … il nostro senso di responsabilità è a termine e non illimitato!!!

In questo contesto anche le note problematiche relative alle POER che certo non rasserenano i lavoratori (complici errori e ricorsi che rischiano di allungare i tempi) passano in secondo piano. Sull’argomento, comunque, l’amministrazione ci ha garantito il rispetto della tempistica prevista, noi aspettiamo alla finestra con più di qualche dubbio.

Contemporaneamente stanno procedendo le simulazioni richieste circa le progressioni economiche che interesseranno circa 8600 lavoratori. Ci aspettiamo a breve una convocazione per definire anche questa terza fase comunque strettamente legata alla costituzione del Fondo 2017.

Vi terremo aggiornati sugli sviluppi.
IL COORDINAMENTO NAZIONALE

Riunione dell’11 marzo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.