Flash n. 12 – Incontro del 9 maggio 2019.

Nella serata di ieri si è tenuto un incontro tra il Direttore dell’Agenzia e le OO.SS. con all’ordine del giorno le Posizioni Organizzative a Elevata Responsabilità.

Sono state finalmente chiarite – speriamo definitivamente – modalità e tempi di assegnazione degli incarichi.

E’ stato affermato dall’amministrazione che verrà stilata una graduatoria regionale entro il 16 maggio e che verranno fatte le assegnazioni entro il 20 maggio seguendo l’ordine della stessa.

 I Centri di Responsabilità verranno comunque attivati a far data dall’11 maggio come previsto dalla Riorganizzazione dell’Agenzia – e le posizioni che dovranno poi essere assegnate alle POER verranno tenute dai Direttori Provinciali.

Perplessità sono state rilevate da varie OO.SS sul periodo di transizione e sui possibili momenti di criticità che si verificheranno in questi giorni negli Uffici.

CONFINTESA FP non ha delle perplessità, ma delle certezze che ha rappresentato all’Amministrazione, con un intervento breve ma chiaro.

Gli uffici d’Italia sono fermi al palo senza indicazioni da mesi, con le lavorazioni affidate alla buona volontà dei lavoratori e dei funzionari incaricati artt. 17 e 18, spesso mortificati agli orali da voti che certo non corrispondono alle loro professionalità.

Non saranno i prossimi 15 giorni a preoccuparci, noi siamo preoccupati quotidianamente ascoltando i lavoratori. I timori non si riferiscono a possibilità di imbrogli per l’assegnazione di incarichi.
Temiamo invece che, con l’avvicinarsi del fatidico 30 giugno, questa Amministrazione possa ancora una volta prorogare le Posizioni Organizzative. Temono questo scenario sia chi già ricopre questo incarico sia coloro che vorrebbero impegnarsi in questa attività.
Per quanto riguarda questa Organizzazione Sindacale, la posizione sull’argomento è chiara: siamo assolutamente contrari.

Non ci basta un appuntamento per una firma, vogliamo discutere un modello che possa andare bene per i lavoratori e per l’amministrazione. Modello che consenta agli uffici di proiettarsi, con personale di nuova assunzione – augurandoci che l’Agenzia sblocchi definitivamente i concorsi già previsti e ne bandisca altri – verso un futuro in cui tutti noi possiamo riconoscerci.

E senza sconfinamenti da parte della politica con commenti che definire fuori luogo è eufemismo e sui quali la nostra Federazione ha preso posizione con una lettera che alleghiamo.

Abbiamo quindi chiesto (ancora una volta) un appuntamento immediato sulle PO, perché i tempi sono strettissimi, e ci auguriamo che per una volta l’Amministrazione sia previdente.
Vi terremo come sempre aggiornati.

IL COORDINAMENTO NAZIONALE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.