I NODI VENGONO AL PETTINE

Si è tenuta oggi la riunione con la DC con argomento l’avvio di un sistema di valutazioni delle performance individuali in ottemperanza alle norme della L. Brunetta recepite dal nuovo CCNL del 2018.

L’amministrazione ha iniziato il confronto cercando di imporre una velocizzazione della discussione con le parti sindacali le quali da subito hanno stigmatizzato che non vi è ragione di correre sull’argomento! 

Confintesa peraltro ha ribadito che senza una prodromica discussione sulla gestione dello smartworking (e sui rapporti tra questo istituto e le precedenti forme pre-covid di co-working e telelavoro) ; e senza una ricognizione delle forze a disposizione nei vari uffici,  sarà alquanto arduo parlare di performance e dei criteri (oggettivi e condivisi) per valutare le prestazioni individuali.

Siamo stati fermi nell’evidenziare che si dovrà discutere dei giusti rapporti tra obiettivi di struttura e obiettivi individuali, nonché dei carichi di lavoro che saranno da collegare a tali obiettivi in un contesto di scarsezza/mal distribuzione di risorse nei vari uffici.

Così come dovrà essere chiaro che il sistema di valutazione che sarà proposto dovrà realmente guardare alla meritocrazia e non essere la scatola vuota che soddisfa il nuovo art. 78 del CCNL vigente (Differenziazione del premio individuale da pagare in sede di liquidazione FUA /FRD).

Si è pure parlato dei progetti di telelavoro che non erano stati ancora non approvati e che da ultimo hanno trovato accoglimento: Un passaggio positivo ma che cozza con l’irruzione appunto dello smartworking che oramai ha superato e fagocitato ogni aspetto della più grande tematica della “conciliazione tempo vita-lavoro”. Su tale ultima macro questione l’amministrazione peraltro a breve riconvocherà le parti sindacali. 

Riemersa alla chetichelle anche la questione smartworking-buono pasto: sul punto ad oggi, l’Amministrazione non ha inteso dare risposte di sorta. Tuttavia la questione (salariale) resta di grande attualità anche dopo alcune considerazioni sul tema in questione fatte proprie dalla stessa  Amm.ne.

Insomma la strada è lunga e noi, siamo pronti a presidiare il cammino nell’interesse dei lavoratori e pronti a denunciare gli accordicchi  al ribasso che dovessero saltar fuori!

Confintesa, con la sua libertà di pensiero, vi terrà aggiornati sul prosieguo e magari vi aggiornerà su proposte di valutazioni anche sull’operato dei “valutatori” dei valutati (vedi mai che si possa valutare anche l’operato dei dirigenti!!!) .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.