FLASH 2021 N. 4 – PASSAGGI DI AREA… ATTO SECONDO

Nella riunione di questa mattina mercoledì 10 febbraio, è ripreso il confronto sul passaggio dalla Seconda alla Terza Area professionale, fascia retributiva F1, dei posti 700 che verrano messi a concorso, 6 saranno riservati alla Direzione Provinciale di Bolzano. 

Nel corso della riunione l’Amministrazione ha precisato che per partecipare alla selezione alla data di scadenza del termine di presentazione della domanda, bisogna essere in possesso del titolo richiesto per l’accesso dall’esterno nella terza area funzionale, in conformità a quanto previsto dall’art 22, comma 15 del Decreto legislativo n.75/2017.

Sono stati individuati tre profili  professionali:  funzionario generico, funzionario tecnico e funzionario informatico.

Indicativamente i posti verranno attribuiti in quota percentuale, che è stata calcolata sui titoli di studio (laurea ritenuta idonea circa il 90%) presenti nell’area; di cui 510 posti  per il profilo funzionario generico, 180 posti per il profilo funzionario tecnico e 10 posti per il profilo funzionario informatico.

L’Amministrazione ha confermato che avvierà la procedura non appena avrà ricevuto le previste autorizzazioni.

I criteri generali in base ai quali verranno selezionati gli idonei sono tre:

1)In base agli anni di servizio prestati all’interno o esternodelll’Agenzia e verrà valutata l’esperienza professionale in seconda Area, che decorrerà a partire dal II semestre 2004, inoltre i punti verranno riconosciuti anche secondo la fascia retributiva che va da F3 a F6;

2)In base alla specificità del titolo verrà attribuito un punteggio max di 25 punti;

3) Infine per verificare le nozioni teoriche dei candidati verrà richiesta la soluzione di problemi specifici e casi concreti. La prova consiste nell’individuare la soluzione giusta su questioni teorico-pratiche, relative ai compiti del profilo per il quale ognuno concorre, attraverso la somministrazione di quiz a risposta multipla. È facile presuppore che a parita di punteggio, sarà determinante la prova scritta per raggiungere l’idoneità.  

Nel corso della riunione si è anche parlato sul lavoro agile in emergenza, con i criteri stabiliti nell’accordo di settembre 2020, che secondo la normativa vigente verrà prorogato fino al 30 aprile.

Il Vice Coordinatore

(Salvatore Spina)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.