C’è tanto da fare, ma la strada sembra quella giusta

Nella giornata del 21 luglio u.s., a seguito della nostra richiesta di convocazione del 6 luglio 2021, il direttore della DP di Agrigento ha aperto ad un tavolo di confronto con le rappresentanze dei lavoratori.

L’amministrazione ha illustrato i criteri che sono stati posti a base della riorganizzazione dell’intero ufficio.

Con le dovute riserve e verifiche in corso d’opera  potremmo  definire  “interessante” l’impalcatura e la metodologia adottata dal Direttore per adeguare le innovazioni derivanti dalla cir. 4/2021 alla realtà dell’ufficio.

Sotto il profilo generale, abbiamo rappresentato, così come in tutti i confronti tenuti in tutta la Sicilia, i punti fermi su cui si basano le preoccupazioni di Confintesa FP in merito all’attività dei colleghi dell’Agenzia, ovvero:

  • Benessere organizzativo/stress da lavoro correlato
  • Salario accessorio
  • Formazione

Non potevamo non ricordare al direttore, in quanto Datore di Lavoro, le responsabilità cui egli stesso è chiamato dal DL 81/2008, s.m.i., nel caso in cui per i dipendenti si riscontino casi di stress correlato,  verificarsi di  burn-out, nonché  dei rischi psicosociali. Al riguardo  abbiamo ufficialmente chiesto copia del DVR aggiornato sullo SLC e sulla nuova organizzazione lavorativa dovuta al lavoro agile. Proprio sul primo punto, nonostante il SAL dell’attività di rimborsi, ma anche dei controlli effettuati ad inizio anno tendenti a svuotare il magazzino, non ci sentiamo di stare tranquilli considerato che finita la fase dell’erogazione di somme, l’Agenzia tornerà alla mission originaria, ossia, quella dei controlli. Il presumibile arrivo delle liste sui controlli da effettuare sarà motivo di ulteriore aggravio del carico di lavoro, in particolare, tenuto conto che le scadenze non si fermano di certo.

Altra nota dolente, forse quella più preoccupante, riguarda i colleghi dell’UPT. La mole di atti d’aggiornamento di catasto fabbricati e terreni, già di per sé estremamente pressante all’attualità, potrebbe ulteriormente aumentare in vista dei nuovi ed assai probabili bonus edilizi. Abbiamo fatto presente che attualmente i tecnici, operativi ci risulta essere di numero inferiore a quello presente in organico. Per di più gli stessi si occupano anche di attività amministrativa. Ciò dovuto ad una carenza di personale insostenibile per la DP agrigentina.

La soluzione che Confintesa FP prospetta è solo una: abbandonare il raggiungimento della Carta della Qualità, senza sé e senza ma!

Sul salario accessorio, abbiamo sottolineato come la condivisione, l’assegnazione di colleghi a servizi diversi da quelli solitamente svolti, rischia di penalizzare lavoratrici e lavoratori nella propria c.d. performance, (auspicando che il sistema ARIA intercetti tutte, poche o molte che siano, le movimentazioni e le assegnazioni dello stesso personale.

In merito alla formazione, abbiamo evidenziato che il cimentarsi  in nuove attività senza  la propedeutica formazione, stressa il personale, incide  negativamente  sulla  performance personale (quindi ripetiamo sul salario accessorio), non rende un buon servizio all’utenza, nonostante lo sforzo dei colleghi. Non possiamo certamente definire formazione quella on the job, figurarsi quella che attualmente, in regime di lavoro agile, si svolge per telefono quando ciò si verifica.

Al riguardo dell’obbiettivo che l’amministrazione si è data sul tema dei servizi, abbiamo rappresentato la nostra presa di posizione dalla quale non arretriamo:

Confintesa FP, si dichiara contraria all’assistenza da fornire ai liberi professionisti sia perché loro stessi ed i loro ordini professionali sono obbligati alla formazione, sia perché le ore impiegate non sono consuntivate con conseguente danno economico per i lavoratori.

Non ultimo, abbiamo invitato, il direttore a verificare che al personale dell’ex Catasto, e, ovviamente più in generale a tutti i colleghi della DP, siano state accordate le ferie nelle modalità ed in misura contrattualmente sancite (due settimane continuative) e senza che i  colleghi debbano ricorrere a cortesie di scambio di giorni/settimana, tra essi. Lo stesso Dott. Antico ha chiesto all’Ing. Di Miceli una verifica sulla questione.

Il nostro intervento si è concluso invitando il direttore a prestare la massima attenzione a quanto accadrà dopo il periodo feriale, in particolare su sviluppi ed aumento delle lavorazioni, derivanti da iniziative governative.

Confintesa FP, di certo, rimarrà vigile.

Aggiorniamoci.

Palermo 22.07.2021                                 

      Il Segretario Regionale 
Coordinamento Entrate Confintesa FP

Agrigento, c’è tanto da fare ma…

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.